ePrivacy and GPDR Cookie Consent by Cookie Consent

SUL CARDAMAGNA – Sabato 22 Ottobre 2022

DATI TECNICI

  • DIFFICOLTÀ: MEDIA E (Sentieri ben percorribili da chiunque svolga una regolare e costante attività fisica)
  • LUNGHEZZA: 17 km
  • MASSIMA ELEVAZIONE: 953 mt
  • DURATA COMPLESSIVA: giornaliera
  • DISLIVELLO POSITIVO: 1000 mt

DESCRIZIONE

SUL CARDAMAGNA
Escursione guidata sul Monte Cardamagna

In collaborazione con Andare a Zonzo, presentiamo questo unico evento.

Sabato 22 Ottobre 2022
Escursione inusuale che richiede a tratti un passo fermo e deciso lungo un percorso sfidante che ci porterà sul Monte Cardamagna e lungo il Rio Vitoschio, all’interno del comprensorio dell’incredibile Monte Nerone.

DESCRIZIONE
Partendo dal fondovalle saliremo fino a raggiungere il Monte della Valle per camminare su magiche creste che offrono fantastici panorami su questa parte di Appennino Marchigiano fino ad arrivare al Rio Vitoschio dove cascate improvvise tagliano rocce e regalano stupore raccontando la storia di questa terra.

Dopo essere arrivati a Sassorotto, oltrepassando lo stupendo anfiteatro della Palirosa sulla statale Apecchiese, saliremo lungo il Fosso del Molino su antichi sentieri di boscaioli spesso scavati su fitti strati di scaglia, fino a raggiungere la cima del Monte Valle e le sue creste.

Qui si ha la sensazione di dominare lo spazio con la Valle del Biscubio e Piobbico, sulla Carda, dove i pochi resti del Castellola Cardaccia appunto, ci ricordano il feudo della famosa famiglia degli Ubaldini sotto il cui dominio fu scritta la storia di Apecchio e dei suoi territori mentre in lontananza, oltre i colli di Urbino, si scorgono l’azzurro del mare Adriatico e le sagome di San Leo, del Titano e del Sassi Simone e Simoncello.

Il Monte Cardamagna deve il suo nome ai tanti Cardi che qui amano risiedere e svilupparsi. Altra nota interessante, sul rilievo della Colombara regna sovrano il Mappamondo della Pace, ben visibile da lontano. È un opera in legno da Guinness dei Primati.
…e per gli amanti della geologia il “Livello Bonarelli”, con attenzione lo scorgeremo tra la scaglia rossa che contraddistingue la prima parte del tragitto!!!

Ora, lungo la via del ritorno, ci attende un angolo di selvaggia bellezza con il Fosso Pisciarello. Cammineremo all’interno di foreste di Lecci, Carpini e Faggi, scoscese radure (ranco) strappate al bosco e spiazzi di carbonaia che ricordano antiche fatiche.
In questi luoghi le acque agitano in fretta i sassi per gettarsi dall’alto nelle marmitte dei giganti ed inabissarsi nella forra sottostante.

In lontananza le “porte”, alte pareti levigate dal vento discendente dal Nerone che sembrano toccarsi e chiudere la valle dove un tempo ben nascosto, appariva l’eremo Benedettino di San Bartolomeo, di cui non resta più traccia.

HIGHLIGHTS:
Sassorotto, Palirosa, Rio Vitoschio, Monte Cardamagna.

Equipaggiamento
Pranzo al sacco, almeno 1,5 lt. di acqua, calzature da trekking con suola scolpita obbligatoria, giacca impermeabile/mantella anti pioggia, abbigliamento a strati, guanti, copricapo, scaldacollo… bastoncini da trekking cambio completo in auto importanti.

Quota partecipazione
Euro 20,00 a persona.

Prenotazioni: clicca qui

Regolamento
La partecipazione all’escursione prevede la lettura ed accettazione del regolamento che verrà inviato al momento della prenotazione e consultabile nel presente sito all’indirizzo regolamento

Guida
Marco Zambelli, Guida Ambientale Escursionistica AIGAE ed Accompagnatore Turistico, regolarmente assicurato ed iscritto al Registro Italiano delle Guide Ambientali Escursionistiche (ER688/ER474) ed Accompagnatori Turistici (ER658)
Professione svolta ai sensi della legge 4/2013.

FACEBOOK
INSTAGRAM
YOUTUBE

logo-Zambotrekking_bn2

CONTATTI: Richiedi info, prenota il tuo corso, la tua escursione

Author: zambotrekking